All’inizio di questo nuovo anno, ho avuto la possibilità di fare un breve viaggio a metà tra il lavorativo e il ludico. Una breve spedizione sull’Etna nel periodo della sua attività.
Oltre a documentare e apprezzare la bellezza e la maestosità di questa montagna, per me è stato un momento di riflessione.
Guardare il “mondo” da una prospettiva diversa rispetto a quella quotidiana, mi ha aiutato ad affrontare con spirito diverso i cambiamenti che in quel periodo stavo vivendo. E’ stato quasi come fissare un nuovo punto di partenza.
Una volta tornato a casa, ho trovato una piccola pietra vulcanica nella tasca. Sarà entrata mentre mi stendevo per fotografare o più probabilmente nei vari scivoloni presi durante la discesa! Ma la cosa più importante è il significato che ho dato a questo “ritrovamento”. Forse un modo del destino per ricordarmi di cambiare prospettiva, ogni giorno.

Ho deciso, quindi, di pubblicare qui questo pensiero e di mostrarvi alcune delle foto realizzare per me.
Un modo per ricordare a tutti quanto in realtà siamo piccoli, e quando sia ristretto il modo in cui guardiamo e affrontiamo i problemi di ogni giorno.